La "Pr" insiste nello scrivere per noi....

I TITANI NELLA VALLE DELL’ALCANTARA TRA ARTE E TRADIZIONI

 

 

    Nuove suggestioni hanno caratterizzato la gita sociale del nostro club a Castiglione di Sicilia e nuovi percorsi culturali sono stati dedicati alla storia ed alle tradizioni la scorsa domenica 3 novembre, favoriti da una condizione meteo gradevolmente estiva.

 Secondo programma, il variegato corteo di auto e moto d’epoca ha attraversato piacevolmente le località da Viagrande a Linguaglossa, gustando un itinerario sempre da riscoprire ed apprezzare. La sosta a Castiglione per un delizioso rinfresco offerto dal socio Sergio Cosentino presso la sua azienda, è stata un’occasione per ammirare la sua collezione di veicoli storici di trasporto civile, tra cui un camion addetto ai traslochi ed un bus degli anni ’60.

                                       

  Dopo aver degustato ed acquistato prodotti tipici nel vicino negozio “Nocciole dell’Etna”, abbiamo proseguito per la frazione Verzella per partecipare a visite guidate presso il Museo Etnografico Valle Alcantara.

  Il museo è un vero e proprio centro di raccolta di reperti naturali e di manufatti che tiene viva la memoria di un passato naturale quanto artigianale. Nelle sue otto sale sono conservati  ritrovamenti minerali rappresentativi della particolare tipologia del vulcano, sia reperti di lava preistorici che più recenti come le "bombe vulcaniche" di tutta l'area etnea, di cui è esperto e profondo conoscitore un simpatico sedicenne, Guglielmo Manitta, cui, peraltro, si deve il ritrovamento di una “scultura” in natura, di pietra lavica, straordinariamente simile alla nostra isola: la Trinacria. E’ sempre un piacere poter guardare alle nuove generazioni attive e capaci di contributi originali, con fiducia e speranza!   

   Il percorso culturale, grazie alle competenti guide, ci ha permesso di ammirare  le varie vetrine che ricostruiscono  la vita quotidiana delle popolazioni dell'Etna, altre esposizioni di manufatti in pietra lavica, manufatti artigianali, utensili, catenacci, imbuti, ferri da maniscalco, numerosi attrezzi per la lavorazione dell'uva, unità di peso e di misura del regno di Sicilia.  Suggestiva la nutrita collezione di fotografie, stampe e documenti originali d’epoca,  di cartoline dal fronte relative alla prima e seconda guerra mondiale, nonché l’esposizione di corredi e ricami degli inizi del ‘900.  Una prestigiosa biblioteca, inoltre, contiene volumi originali di autori della Valle e prime edizioni autografate di autori contemporanei come Sciascia, Saba ed altri, che valorizza ulteriormente il ricco patrimonio socio-storico ed artistico del Museo etnografico.

   Dopo lo scambio di doni tra il Presidente Fabio Barbagallo e il vice Presidente Giuseppe Di Mauro con la rappresentanza del Museo, si è proseguito con “l’analisi sensoriale” presso l’agriturismo S. Marco, le cui specialità sono state particolarmente apprezzate dalla scrivente e da Toti Finocchiaro (noi sappiamo perché). A conclusione del pranzo, la premiazione del “concorso”, che, come consuetudine di Fabio, è stata tutta una sorpresa: veri e presunti premi per categorie, simpaticamente ingannevoli.

        

Stavolta hanno avuto valenza ,ai fini del calcolo del “punteggio”del “concorso”,le seguenti discriminanti:

1)L’essere gia’ socio tesserato del Club;

2)L’aver partecipato alla gita con un mezzo omologato Asi;

3)L’aver partecipato,in particolare,con una 2 ruote;

4)L’aver indovinato un quiz,come sempre argutamente  formulato e proposto dalla “Presidentessa”Lorena;

5)Il punteggio sin qui ottenuto,veniva infine moltiplicato per il numero risultante dal lancio dei “Dadi da Brodo”. 

Ma attenzione:il “Concorso”,dalla cui partecipazione saranno sempre esclusi i membri del direttivo, avra’ delle regole sempre variabili di volta in volta;nel dubbio,preparatevi sempre rispetto alle discriminanti sin qui proposte.

   L’atmosfera è stata, come sempre, gioiosa e rilassante, di unione tra il Direttivo e i Soci, accomunati dal senso che lega e struttura l’offerta delle iniziative alle finalità culturali e ricreative.

 

                                                Cari saluti a Titani e Titanesse!  Alla prossima!

                         Maria Teresa Rizzarelli Randazzo

                                              Socia incaricata alle Pubbliche Relazioni

 

 

 

Ps :  I TITANI NON COPIANO...INVENTANO!!!

 

 

Joomla templates by a4joomla